ESTATE

Partiamo dal centro di S. Pietro, passiamo davanti all'Hotel Kabis e continuiamo lungo la Via Crucis (segnavia n. 30) fino a S. Giacomo (1.290 m s.l.m.). Da qui, la strada si snoda in moderata salita, supera la trattoria Moarhof (1.320 m s.l.m.) e raggiunge la croce Jochkreuz (1.370 m s.l.m.). Arrivati alla sbarra, percorriamo la forestale verso est sul versante della valle di Eores fino a incontrare un grande deposito di legna (1.490 m s.l.m.). Smontiamo dalla moto e la spingiamo fino al Langwiese. Passiamo, ora, sul versante della Val di Funes e discendiamo su una ripida china fino ai masi Tschaufis (1.340 m s.l.m.). Percorriamo un centinaio di metri sulla strada asfaltata e svoltiamo a sinistra sul sentiero Sunnseitenweg in direzione S. Pietro. Ci lasciamo alle spalle i masi Runggatsch e giungiamo alla cappella Vikoler. Seguiamo per ca. 1 km la strada per il Passo delle Erbe, poi deviamo a sinistra sul sentiero n. 5A in direzione S. Giorgio fino alle porte del maso Rieferhof (1.480 m s.l.m.). A questo punto, ci spostiamo di nuovo sul versante in ombra della valle di Eores e percorriamo la forestale fino ad immetterci nella strada delle Dolomiti. Un paio di chilometri e un centinaio di metri di dislivello dopo, conquistiamo il punto più alto del nostro giro, la Croce dei Russi (1.700 m s.l.m.). Volendo, possiamo fare una capatina al Rifugio Halslhütte, 2,5 km più in là, a 1.860 m s.l.m. Cominciamo la discesa verso la valle e, dopo 2 km ca., pieghiamo a sinistra sulla forestale n. 11/11A (1.500 m s.l.m.). Affrontiamo la pronunciata pendenza e il fondo dissestato della via che porta a S. Maddalena (facendo attenzione a non mancare il bivio presso il ponte di legno, a 1.230 m s.l.m.), poi teniamo la sinistra, attraversiamo il rio Funes, prendiamo la provinciale sulla destra e oltrepassiamo il parcheggio del centro visite Puez-Odle. Continuiamo per un breve tratto sulla provinciale, verso l'uscita della valle. Subito dopo la pensione Bruggmüllerhof, svoltiamo a destra e, dopo una leggera salita, imbocchiamo la strada del Passo delle Erbe, che ci riporta al punto di partenza a S. Pietro.